E’ arrivato l’autunno…….

Una bellissima poesia sull’autunno

Mattino d’autunno

 

Che dolcezza infantile

nella mattinata tranquilla!

C’è il sole tra le foglie gialle

e i ragni tendono fra i rami

le loro strade di seta.

(F. G. Lorca)

 

Non so dalle vostre parti ma la pioggia ed il brutto tempo sono arrivati anche qui, ormai l’estate comincia a diventare un ricordo, molto piacevole ma sempre più lontano. Adesso siamo entrati in una stagione……..forse più dolce e più romantica. L’autunno.

 

L’autunno mi piace sentirlo attraverso sapori, colori e odori. La temperatura è gradevole; non c’è più il caldo afoso dell’estate e non c’è ancora il freddo pungente dell’inverno. I viali di città ed i giardinetti si colorano di rosso, di giallo……colori caldi. In campagna il paesaggio è ancora più romantico. Ricordo le vigne delle mie vacanze passate sulle colline intorno a Canelli. Un paesaggio semplicemente fantastico…….

 

Uno dei sapori che abbino all’autunno è senz’altro quello dei funghi. L’odore di terra quando li pulisci con il coltellino…….

Adoro i funghi accompagnati alla pasta o al riso, ma riescono a dare il meglio anche nei piatti che li rendono unici ed indiscussi protagonisti. I funghi ripieni, oppure quelli impanati e fritti come delle grosse cotolette………..uhmmmm……

 

 

 

E poi castagne, uva e noci………….ma soprattutto la zucca.

 

Ed allora io inizio a pensare a dei piattini gustosi per allietare anche il palato in questa nuova stagione. Questo che vi propongo, l’ho già sperimentato varie volte, ed è fantastico. Sia per la bontà del piatto, che per l’effetto ottico della presentazione. Il tocco di originalità è dato dal fatto che il risotto viene servito all’interno di una bella fetta di zucca……..

 

 

risotto-zucca.jpg

Ingredienti per 4 persone:

4 fette di zucca di circa tre centimetri, abbondante zucca tagliata a dadini, cipolla, riso (ma io faccio metà riso e metà orzo), aceto balsamico, brodo vegetale, vino bianco, burro, olio d’oliva, parmigiano grattugiato, sale e pepe.

Il procedimento per il risotto alla zucca è molto semplice; preparate il risotto nella maniera classica. Affettate la cipolla e fatela imbiondire con un pò d’olio e un pò di burro. Unite il riso e l’orzo, lasciate colorire e bagnate con il vino bianco. Continuate la cottura aiutandovi con il brodo vegetale. Salate e pepate. A metà cottura aggiungete un bel pò di cubetti di zucca e lasciateli cuocere con il risotto.                   

Intanto cuocete a vapore le quattro fette di zucca che vi serviranno come base.

In una padella larga cuocete i rimanenti cubetti di zucca con un pò di olio e burro. Se necessario, bagnate con il brodo. Verso fine cottura irrorateli con l’aceto balsamico. 

Ora trasferite il tutto nei singoli piatti come da foto. Buon appetito e buon week-end. 

Non mi rimane che segnalarvi un film ambientato in autunno……….ma solo perchè l’attore protagonista è il mitico Richard Gere……..(cosa volete………ciò un debole per quell’uomo lì)

e la canzone di Guccini…………..Autunno

Un’oca che guazza nel fango,
un cane che abbaia a comando,
la pioggia che cade e non cade
le nebbie striscianti che svelano e velano strade…

Profilo degli alberi secchi,
spezzarsi scrosciante di stecchi,
sul monte, ogni tanto, gli spari
e cadono urlando di morte gli animali ignari…

L’autunno ti fa sonnolento,
la luce del giorno è un momento
che irrompe e veloce è svanita:
metafora lucida di quello che è la nostra vita…

 

ed un libro………….

Attraverso i suoi romanzi Delerm cerca di fissare istanti di eternità, di catturarli prima che svaniscano. In questo volume dipinge con i magici colori delle prime giornate autunnali le passioni, l’arte e il tragico destino di un gruppo di giovani artisti inglesi di fine Ottocento. Sono i Preraffaelliti, antesignani di una nuova corrente artistica rivoluzionaria e antiaccademica nell’Inghilterra vittoriana di metà Ottocento. I personaggi rappresentano un nucleo di caratteri assolutamente stravaganti e singolari, votati all’arte e da essa divorati nel fisico come nello spirito. Dante Grabriele Rossetti, figlio di un rifugiato politico italiano; la sua musa-modella, l’etera, estenuata Elizabeth Siddal, dalla chioma fiammeggiante e molti altri.


 

 

Annunci

8 thoughts on “E’ arrivato l’autunno…….

  1. uyn post gentileche inneggia all\’autunnonon posso darti tortoa parte la zucca che io non amo mama non mi piace prorio l\’autunnosi veste a festa per celebrare la morteun sorrisoClaudia

  2. Un post davvero bello, che fa "gustare" questa bella stagione.Amo i funghi, qualsiasi essi siano, (chiaramente sua maestà il porcinooccupa le alte vette del gradimento), e cucina nti in qualsiasi maniera,anche crudi.L\’autunno senza dubbio è, insieme alla primavera, la mia preferita, di conseguenzaquesto bel post mi ha fatto tanto piacere.Ti auguro una buona giornata, con amicizia, Vito

  3. Bellissimo questo post sull\’autunno, di tutto preferisco i riferimenti culinari. Tra tutte le prelibatezze che l\’autunno ci porta prediligo le caldarroste (o brusatà in piemontese)……… Troppo buone!!!!!!!!!Il film con Richard non era un granchè, da ricordare però come hai detto tu non tanto per la trama quanto per l\’attore protagonista! eheh

  4. ho pubblicato anch\’io un post sull\’autunno …. la mia stagione preferita assieme all\’inverno . mi piace il colore delle foglie … l\’abbigliamento autunnale … i fuuuunghiiiii ….. l\’uuuuuuvaaaaaaa e il buon vinello naturalmente ! ma la zucca no … bleahhhhh !!!il film ??? tremendamente bello ….. nostalgico come l\’autunno !!la song di guccini non la conosco …. ho altre preferenze . ti lascio autumn in new york di billie holiday …. fantastica !!!!http://www.youtube.com/watch?v=cl_e7UW-bz8ciaoooo

  5. Anche a me piace l\’autunno per i suoi colori tendenti dal giallino, giallo marrone rosso vermiglio, gli odori ,i suoi frutti castagne uva noci e la zucca che a me piace in tutte i suoi utilizzi dall\’antipasto al dolce. La tua ricetta è bella da vedere e sarà senz\’altro buonissima. A questo proposito al Brek l\’anno scorso ho mangiato il risotto con zucca e speck l\’ho rifatta ed è buonissima, quindi Luciana Tu che sei bravissima nelle ricettte illustrate magari riesci a proporre anche la ricetta da me suggerita. Provate ad unire il dolce della zucca all\’affumicato dello speck. Mi complimento comunque per tutto il tuo intervento sull\’autunno: non manca niente poesia, cucina, musica, cinema e per finire letteratura con la quotidiana proposta di un buon libro. Luciana assolutamente perfetto complimenti non finisci mai di stupirmi ciao a presto

  6. Ps: Mi complimento per il suggerimento di David: "Autumn in New York di Billie Holiday". Questa cantante andrebbe riscoperta dagli amanti della bella musica è assolutamente stupenda: peccato che ha avuto una vita disgraziata, era di colore in una America in cui Obama non era ancora Presidente, poteva salire sul palco solo nell\’istante in cui si esibiva e poi poveretta è morta giovanissima per un\’operazione malriuscita, senza contare che era figlia di una prostituta, ha cominciato giovanisima a lavorare facendo la donna delle pulizie, ha avuto uomini che l\’hanno sfruttata e picchiata a sangue e si ubriacava come una spugna e si faceva di coca e altre sostanze proibite. Però una soddisfazione se le tolta ha cantato in coppia con il suo idolo: Louis Armstrong. Sapete chi Le assomiglia e ha preso il suo testimone e la ricorda nell\’interpretare il suo repertorio? Una cantante che nella prima parte della sua carriera la ricordava moltissimo: Amy Winehouse che purtroppo la ricorda anche per il vizio di strafarsi di tutto.Ciao

  7. Buona serata a tutti i naviganti ………questa sera niente cena !! Tre etti mi sono arrivati leggendo i commenti e guardando le foto del risotto di Luciana .A proposito coplimenti per il Post ……molto bello e completo …..la poesia , la cucina , il film e il libro !!! Direi che tanti piaceri della vita li abbiamo raccolti ….Un saluto a tutti Lele

  8. Una vera e propria elegia alla stagione dell\’Autunno. Mi è piaciuta la lettura di questo post, proprio perchè condensa in sè aspetti diversi di un unico tempo, e comunque da te molto ben assemblati. Per me che adoro l\’Estate, questa stagione è come hai giustamente descritto, tu il cosidetto "canto del cigno", e quindi il passaggio a rigori climatici a me poco congeniali, così come a tutti quei piccoli raffreddori e malanni vari tipici dei primi freddi. Concordo però con te circa la bellezza del paesaggio naturale che, specie qui da noi al Nord, tinge i boschi e i prati di colori fenomenali e incantenvoli. Buon Autunno a te dunque, e grazie per il passaggio nel mio Spaces.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...