Passata la festa……..gabbato il santo

L’estate di san Martino è il nome con cui viene indicato un eventuale periodo autunnale in cui, dopo le prime gelate, si verificano condizioni climatiche di bel tempo e relativo tepore.

Il nome di Estate di San Martino è condiviso anche nei paesi anglosassoni, francofoni ed in alcune lingue slave viene chiamata Estate indiana.

San Martino viene festeggiato l’11 novembre.

San Martino aveva appena dodici anni quando, contro la volontà dei suoi genitori, che credevano negli dei di Roma, si fece battezzare e divenne cristiano. La legge romana lo obbligava a entrare nell’ esercito come suo padre, così, malgrado fosse un tipo molto pacifico, dovette diventare soldato. Su di lui si raccontano molte leggende. La più famosa è questa. Un giorno d’autunno, mentre usciva da una delle porte della città francese di Amiens, dove viveva, vide un povero vecchio, mezzo nudo e tremante per il freddo.
 Martino si impietosì e sguainò la spada, tagliò il suo bel mantello di lana e ne diede la metà al povero. Immediatamente il sole si mise a scaldare come in estate. Per questo, si chiama l’estate di San Martino quel periodo agli inizi di novembre in cui spesso accade che la temperatura si faccia più mite. Si dice che Martino parlasse con gli animali. Anche gli alberi gli volevano bene. Una volta, volle che fosse abbattuto un albero che i pagani avevano trasformato in un idolo. "Mettiti sotto l’albero mentre cade", lo sfidò uno di coloro che non volevano che fosse abbattuto, "e vedremo se il ‘tuo’ Dio ti salverà". Martino rimase in piedi sotto l’albero mentre le scuri dei boscaioli incidevano il tronco, proprio nella direzione in cui sarebbe dovuto cadere; al momento dello schianto, l’albero si drizzò su se stesso e cadde dalla parte opposta…
 

Durante l’estate di San Martino (3 giorni e un po’) venivano rinnovati i contratti agricoli annuali; da qui deriva il detto fare San martino, cioè traslocare.

Tradizionalmente durante questi giorni si aprono le botti per il primo assaggio del vino novello, che solitamente viene abbinato alle prime castagne.

Questa tradizione è celebrata anche in una famosa poesia di Giosuè Carducci intitolata appunto “San Martino”:

 

« La nebbia a gl’irti colli

Piovigginando sale,
E sotto il maestrale

Urla e biancheggia il mar;

Ma per le vie del borgo
Dal ribollir de’ tini
Va l’aspro odor de i vini
L’anime a rallegrar.

Gira su’ ceppi accesi
Lo spiedo scoppiettando:
Sta il cacciator fischiando
Su l’uscio a rimirar

Tra le rossastre nubi
Stormi d’uccelli neri,
Com’esuli pensieri,

Nel vespero migrar. »

 

(San Martino; Giosuè Carducci)

 

 Alcuni proverbi dedicati a San Martino

"L’estate di S. Martino dura tre giorni e un pochino"

« A San Martino ogni mosto diventa vino »

 

« Oche, castagne e vin

ten tut pe’ San Martin. »

(dialettale piemontese)

Ed ora……………auguri Martino!!!!!!!! Il gatto più bello e più buono del mondo!!!!!!!!!!

 

Annunci

13 thoughts on “Passata la festa……..gabbato il santo

  1. Ma quando arriva L\’estate di San Martino….Qui si gela,mi sembra già di essere in pieno inverno…Niente sole,ci son certi nuvoloni.Che bel gatto io ho un birmano e adoro i gatti!!Un abbraccio da Stella

  2. E\’ bello che qualcuno Ti ricordo che oggi è l\’estate di San Martino, oggi pomerigio sembra proprio che il tempo meteorologico se ne sia ricordato e la giornata è abbastanza tiepida. Quante tradizioni sono legate a questa data 11 novembre. Ricordo che quando mi occupavo per lavoro di riscuotere i canoni demaniali dei terreni i contratti di affitto iniziavano proprio l\’11 novembre e scadevano il 10 novembre dell\’anno dopo.Quindi l\’11 novembre di ogni anno (sempre se non era giorno festivo) i contadini affittuari dei terreni demainali si accalcavano davanti alla mia postazione per pagare l\’affitto: si sa i contadini sono molto precisi in merito Ecco oggi Luciana mi hai risvegliato anche questo ricordo oltre ai versi del Carducci

  3. e fatalitànon ci avevo pensato oggi mangio le prime castagne di stagione!auguri a Martinobellissimo gatto!un sorrisoClaudia

  4. Oggi clima freddo ma con il sole. Milano si è svegliata così, dopo giorni di pioggia e umido…I piumoni ormai sono sul letto, mi piace sentire l\’odore delle castagne…. novembre è per me un mese strano… di transizione… aspetto dicembre, i colori, la neve, il Natale e le persone, se ci fai caso, sorridono di più…… ;-)buona serata… ti abbraccio e grazie del tuo passaggio!Paola

  5. E\’ proprio molto bello e tanto simpatico il tuo gatto.Adoro le caldarroste ed i vini del Piemonte!Ciao,buon pomeriggio ed un abbraccio

  6. Ma che bel gattoneeee … !!!e davvero oggi è stata una splendida giornata …da godersi tutta … prima delle nebbie padane ….dolce serata … bacio …elisa

  7. Ciao Luciana buona serata !!!La mia Tea alla vista del tuo Martino è andata a rifarsi il trucco …..Secondo me si è innamorata !!!lele

  8. Ma Martino è meraviglioso!!!!!!!!!!!!!! Quanto mi paiccioni i gatti!!!!!!e poi ha un divano tuto suo…epperò! é fortunato lui.un bacio

  9. qui una bellissima giornata. Com\’è rilassato Martino !Adoro i gatti, ne abbiamo una che si chiama Amelie (le abbiamo dato il nome della protagonista del film : Il favoloso mondo di Amelie, che ci è piaciuto tanto) ed è dolcissima!un abbracciodolce notte

  10. Martino è sempre stupendo ed ha apprezzato tantissimo di essere messo in un blog! Ora si sente importante e vuole andare a Gattywood (l\’hollywood dei gatti)…

  11. Ho commentato proprio poco fà, 1 post sulla ricorrenza dell\’Estate di San Martino, nel blog della nostra comune amica Rebecca e devo dire anke a te, ke mi piacciono molto questi post ke ricordano certe festività e tradizioni, ke altrimenti riskiano di passare inosservate, o peggio ancora, venir dimenticate a causa dello sfrenato ritmo attuale della vita… ed invece, trovo ke sia importantissimo mantenerle sempre vive !!!Figurati ke questa breve "estate", regalataci dalla generosità di 1 Santo, è sempre giunta puntuale ogni anno da me, da quando ne ho memoria… non è 1 fenomeno fantastico ?!E fantastico è pure il tuo gattone rosso, ke assomiglia tanto al mio "Rossano", ke purtroppo è già salito sul Ponte dell\’Arcobaleno e mi guarda da lassù !!!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...