Il traditore di Versailles

 
Vi segnalo questo bellissimo thriller storico ambientato nella stupenda Versailles del 1700……..davvero bello!!!!!!
 
 
Versailles, 1774. Giocatore d’azzardo, spadaccino, violinista ed ex spia del Doge di Venezia, Pietro Viravolta ha abbandonato la Serenissima per entrare nel Segreto del Re, una rete d’informatori al servizio di Luigi XV. Perciò non è sorpreso quando il duca d’Aiguillon, ministro della corona, lo convoca d’urgenza a corte per far luce sul brutale omicidio di una giovane donna. Tuttavia non può immaginare ciò che l’assassino ha lasciato accanto al cadavere: un’elegante edizione delle opere di La Fontaine
 e una pergamena, sulla quale sono stati vergati col sangue i titoli di dieci favole e una firma: «il Favolista». Il messaggio è chiaro: qualcuno si appresta a compiere una serie di omicidi, inscenando macabre rappresentazioni delle opere del celebre autore. E c’è un altro dettaglio, ancora più sconcertante: quattro anni prima, lo stesso Viravolta aveva ucciso un agitatore politico che si faceva chiamare il Favolista… In bilico tra lo sfarzo abbagliante di Versailles e gli oscuri meandri di una nobiltà inquieta, la spia veneziana verrà risucchiata in un vortice di tradimenti, inganni e morti efferate, un vortice che potrebbe cambiare pure il destino del regno di Francia……….
 
 
 

Il lupo e l’agnello
Jean de La Fontaine

 

Un dì nell’acqua chiara d’un ruscello
bevea cheto un Agnello,
quand’ecco sbuca un lupo maledetto,
che non mangiava forse da tre dì,
che pien di rabbia grida: – E chi ti ha detto
d’intorbidar la fonte mia così?

Aspetta, temerario! – Maestà, –
a lui risponde il povero innocente, –
s’ella guarda, di subito vedrà
ch’io mi bagno più sotto la sorgente
d’un tratto, e che non posso l’acque chiare
della regal sua fonte intorbidare.

– Io dico che l’intorbidi, – arrabbiato
risponde il Lupo digrignando i denti, –
e già l’anno passato
hai sparlato di me. – Non si può dire,
perché non era nato,
ancora io succhio la mammella, o Sire.

– Ebbene sarà stato un tuo fratello.
– E come, Maestà?
Non ho fratelli, il giuro in verità.
– Queste son ciarle. È sempre uno di voi
che mi fa sfregio, è un pezzo che lo so.
Di voi, dei vostri cani e dei pastori
vendetta piglierò -.
Così dicendo, in mezzo alla foresta
portato il meschinello,
senza processo fecegli la festa.

 
 

 

 
 
Annunci

5 thoughts on “Il traditore di Versailles

  1. Ciao cara Luciana,vedo ke Tu scrivi ancora nel vekkio blog di WLS, mentre Io lo continuo su Blogger, passa a lanciare 1 okkio se ti và,puoi entrare dalle connexioni dalla pagina del mio profilo, ok ?!Ma poi dove ti trasferirai, hai già deciso ?! A me non piace WP e forse ci traslokerò solo il mio vekkio blog, ma niente di +, tanto x salvarlo, tutto lì !Intanto ti auguro 1 felice settimana & a presto speroFiore S.R.

  2. ciao Lucianaanche tu resisti impavidama presto dovremo lasciare questi nostri blogio non andrò su word preess, non mi piacecreerò un nuovo blog su un\’altra piattaforma…sempre preziose e accurate le tue segnalazionibuona settimanaClaudia

  3. Sembra una trama molto avvincente. Mi piace leggere i libri che hanno una storia brillante. Mi piace essere coinvolta, infatti spesso leggo i libri polizieschi o gialli o magari thrille. Complimenti per la scelta.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...