Il terrazzino dei gerani timidi

Anna Marchesini è attrice, autrice e regista teatrale.

Insieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez ha dato vita al celebre Trio.

Il terrazzino dei gerani timidi

Il terrazzino dei gerani timidi 

Un racconto dell’infanzia (ma non per l’infanzia) inedito, per trovarvi solitudine e silenzio, ma anche curiosità e il germe di un sogno. Tenero, a tratti ironico, spesso (forse troppo) cupo. In ogni caso, una piacevole conferma del talento poliedrico della Marchesini.

Per ogni bambino le esperienze che la vita gli offre sono tutte prime esperienze. Un suono, un profumo, un oggetto mai visto, persino il frullare leggero delle ali di una farfalla sono esperienze capaci di turbare, scuotere, stupire.

Sedersi sul terrazzino dei gerani timidi vuol dire prendersi una pausa dallo scorrere inevitabile del tempo, vuol dire riflettere su tutto ciò che appare invisibile agli occhi e invece è lì che attende solo di essere scoperto. Su quel terrazzino nasceranno i sogni e i desideri di questa bambina, il suo amore per la poesia, la letteratura, i libri e la scrittura. E in questi libri scoprirà l’eterna esistenza dei sentimenti e deciderà allora di scrivere un giorno anche lei un libro intenso. Solo i gerani conoscono questo suo sogno segreto.

“La signora Ernesta, si sarebbe indovinato subito che faceva la sarta di mestiere.

Pareva nata al buio e venuta su al chiuso con la luce artificiale.

Si capiva, dalla pelle si capiva; giallina e opaca, pallida sempre in qualunque stagione, mai un raggio di sole l’aveva  sfiorata; d’inverno addirittura, col freddo, il suo incarnato prendeva, certe volte, una livida sfumatura grigio verdolina.”

Annunci

23 thoughts on “Il terrazzino dei gerani timidi

  1. Mi incuriosisce molto, finora l’ho conosciuta solo nella veste comica e in teatro….ma sono certa sia in gamba anche come scrittrice, grazie per l’informazione, ti auguro un buon inizio settimana, un forte abbraccio!

  2. Ciao Luciana.
    “Sedersi sul terrazzino dei gerani timidi vuol dire prendersi una pausa dallo scorrere inevitabile del tempo, vuol dire riflettere su tutto ciò che appare invisibile agli occhi e invece è lì che attende solo di essere scoperto.”
    Su quel terrazzino nasceranno i sogni e i desideri di questa bambina, molto bello.
    Ma anche noi, ormai aduli, ogni tanto dovremo sederci su un terrazzino (anche immaginario) per prendersi una pausa e far nascere i nostri sogni e desideri.
    Buona settimana

  3. Ho seguito l’intervista nella trasmissione di Fazio e mi è sembrato un libro molto autobiografico, anche se mi è parso strano vedere il lato triste, malinconico dell’attrice comica cui siamo tutti abituati.
    Un bacio

  4. Ma che bella descrizione ne fai… correrò a comprarlo a fine settimana e me le leggo di corsa appena posso… la Marchesini è veramente una persona splendida!
    Grazie tesoruccia!
    Un bacione Luciana

  5. Ciao, Luciana. La tua recensione, come sempre, è molto puntuale e fornisce quel tanto di essenziale che serve per destare l’interesse dei probabili futuri lettori.
    Sei bravissima sembra che nells vita lo abbia gia sempre fatto per professione.
    Buon pomeriggio anche se presumo di pioggia come qui da me.
    Un abbraccio.

  6. Ciao Luciana, ancora una volta mi soprendi con l’indicazione di un libro “serio” da parte di un volto televisivo conosciuto sopratutto in veste comica.
    Ora non è più un caso isolato e mi vien da pensare che il mestiere del comico venga esercitato per rallegrare il morale, prima di tutto all’interessato.
    Sai che uno dei posti dove mi piace sedermi a leggere all’aperto è proprio accanto ai gerani, non perchè facciano qualche effetto particolare, solo che danno l’impressione di essere un fiore discreto, che è come non ci fosse.

  7. Mi è sempre piaciuta la Marchesini, è un’artista completa e questo libro deve esserne l’ennesima dimostrazione.Grazie per averlo segnalato, ti auguro una buona settimana…un abbraccio!

  8. Conoscevo la Marchesini per il trio con Lopez ma non molto.. quindi grazie per la consueta recensione! Buon inizio settimana! Un Bacio

  9. Leggerò il libro… non pensavo che la Marchesina fosse anche scrittrice.
    Adesso ciò che ti dico ti sembrerà strano cara Luciana.
    Io sono una persona che ha vissuto la sua adolescenza al chiuso di quattro
    mura di un quinto piano… conoscevo il paesaggio della mia città grazie al balcone di casa mia che offriva una panoramica stupenda.
    Mia madre viveva sempre chiusa nel dolore della perdita della sua bambina…
    si usciva poco.
    Ancora oggi esco poco… nella mia casa estiva … c’è sempre qualcuno a cui badare.
    I momenti più belli della mia estate sono quando al tramonto mi siedo sul dondolo, che c’è in terrazza, e lì davanti i miei stupendi gerani trovo un angolo tutto mio… e il pensiero vola… con velata serenità…
    Buona settimana!

  10. Credo che aver amato il trio, e in particolare Anna Marchesini, sia una precisa discriminante fra chi ha anche solo un poco di ‘spirito’ e chi no.
    Non mi meraviglia di certo, l’inedita capacità narrativa della “Signora Carlo”, e nemmeno la vena malinconica di cui ci fai cenno, in questa tua breve e anche per questo efficace recensione.
    L’argomento, poi, è proprio accattivante.

    Grazie, ne farò tesoro per le prossime letture!

  11. Ciao Luci …
    si dice he in ogni comico alberghi una vena tragica …
    o quantomeno “seria” … anche la Marchesini si vede che non sfugge … e da artista poliedrica quale è non dubito che il suo libro sia una lettura davvero gradevole …
    e a proposito di libri …. tempo fa ne avevo aperto uno dedicato proprio a loro .. poi ho lasciato perdere per mancanza di tempo … mi piacerebbe crearne un altro ..in collaborazione con bulimici della carta stampata come … se ti va sei la benvenuta …
    un bacione

    elisa

  12. sai che è vero che i gerani sono fiori discreti come se non ci fossero. mi è piaciuta questa descrizione che ha fatto Sergio mi piace la comicità della marchesini una donna intelligente e preparata che ha fatto anche tanto teatro ritengo che sia brava anche come scrittrice grazie per la tua sempre interessante recensione sul libro è sicuramente da leggere ciao buona giornata

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...