Malastagione

Il 19 marzo, Francesco Guccini è stato ospite a “Che tempo che fa” di Fazio a presentare il libro “Malastagione” uscito il 25 gennaio scorso…

Devo dire che mi ha subito incuriosita e sono immediatamente andata dal mio libraio di fiducia ad acquistarlo.

Il libro è ben scritto e scorre via molto bene. L’ho letto tutto d’un fiato.

Il personaggio di Poiana ha un po’ di Montalbano. E’ la prima volta che leggo Guccini e Macchiavelli, ma non sarà certamente l’ultima……

Anche il fatto di avere sempre un occhio di riguardo all’ambiente, alla  montagna, la natura in generale, è al quanto indovinato. In questo caso si parla dell’Appennino tra Emilia e Toscana. Mi pare che ci richiami un pò all’ordine, su come di solito la gente dovrebbe comportarsi in certi luoghi e situazioni!

Bella l’ambientazione, interessante la trama. Ha il sapore di quelle affascinanti storie raccontate davanti a un buon bicchiere di vino in quelle vecchie osterie di paese dove la luce deve pagare il biglietto per entrare.

Fa piacere, una volta tanto, leggere dei “gialli” italiani . Il fascino dei vocabili “regionali” utilizzati in questo caso non mancano di renderlo più affascinante.

“Nel bosco di castagni che domina Casedisopra, minuscolo paese dell’Appennino tosco-emiliano, se ne sta appostato in attesa della preda il vecchio Adùmas, montanaro con un nome da romanzo (il padre, appassionato dei Tre moschettieri, lo ha chiamato come l’autore, un certo A. Dumas…). Non è un bracconiere di professione, Adùmas, ma ogni tanto, per rifornire sottobanco la trattoria del paese o anche solo per il sottile piacere di gabbare la Forestale, prende la doppietta e va nel bosco.
È il brùzzico, il crepuscolo, e Adùmas ha appena bevuto qualche sorso di grappa, giusto per ingannare l’attesa, quando poco lontano spunta una bestia come non ne ha mai viste e come nessuno ne vedrà più. Il dito gli si congela sul grilletto e in un attimo la bestia fugge via. Non c’è grappa o crepuscolo che tenga: davanti ai suoi occhi è appena comparso un cinghiale con un piede umano tra le fauci. I paesani, convinti che il vecchio abbia alzato troppo il gomito, sono subito pronti a schernirlo… Tutti, tranne Marco Gherardini, detto Poiana, ispettore della Forestale che nonostante la sua giovane età sa bene quanti segreti possa nascondere la terra scura sotto i castagni.”

Testo di

La collina

Francesco Guccini

Dove finisce la città

dove il rumore se ne va

c’è una collina che nessuno vede mai

perché una nebbia come un velo

la ricopre fino al cielo dall’eternità.

 

Nessuno mai la troverà

la strada forse in altra età

si è conosciuta ma l’abbiam scordata ormai

l’abbiam scordata e si è perduta

lungo i giorni della vita dall’eternità.

 

Forse l’abbiam vista nel passato

ma il ricordo se n’è andato dalla mente.

Cercala negli angoli del sogno

per portarla lungo il mondo del presente.

 

Oh se solamente io potessi rivederla

come adesso per un’ora

So di fiori grandi come soli

ma mi sfuggono i colori, ancora.

 

Ricordo che alla sommità

c’è un uomo che sta sempre là

per impedire che qualcuno cada giù

da quella magica collina

dalla parte che declina

e non ritorni più.

 

Anch’io tra i fiori tempo fa

giocavo sulla sommità

con i compagni miei dentro alla segale

ma il prenditore non mi ha scorto

quando son caduto al mondo per l’eternità.

 

 

 

Annunci

17 thoughts on “Malastagione

  1. Mi incuriosisce veramente moltissimo e poi tu hai un modo così entusiasta di presentare i libri che li rendi ancora più accattivanti. Allungo la lista ahahha
    Ciaoo, buon fine settimana
    Pat

  2. Ciao, Luciana, interessante di nuovo, la tua recensione.
    Lo apprezzo molto come cantautore, ma, non ho mai letto i suoi libri.
    Lessi una ventina di anni fa, dei bei fumetti, dove Guccini collaborò con Bonvi, per realizzare storie di fantascienza divertenti ma anche molto critiche verso la società in cui si viveva. Il suo personaggio era un robottino pedante ed efficiente.
    Lessi anche le primissime strisce di Sturmtruppen, dove Guccioni sempre con Bovi, collaborò come sceneggiatura.
    Buona giornata. Ciao

  3. amo la campagna e amo ascoltare i suoi rumori le cose genuine e i suoi profumi sono sicura che il libro di guccini mi piacerà come le sue canzoni ciao buona giornata

  4. Letti tutti i libri di questa strana coppia … di questo attendo l’arrivo in biblioteca, ci sono varie prenotazioni uff e purtroppo non posso permettermi tutti i libri che vorrei …:-(
    Comunque gli altri te li consiglio ..il commissario Santovito è un personaggio particolare … penso ti piacerà …
    Un bacio e buon weekend
    elisa

    P.s. guccini da fazio mi ha fatto troppo ridere … in lui ritrovo sempre lo spirito sanguigno e verace della miaerra …sorrido …

  5. Grazie della tua presentazione. Amo Guccini soprattutto come menestrello sociale della canzone!

    Ho gradito molto vederlo da Fazio alla presentazione del suo libro anche se non amo i gialli, i noir.

    Ciao, felice WE.

  6. Mi incuriosisci sempre ….
    devo leggere il libro …
    poi Guccini mi piace da sempre ….
    dolce serata e splendida domenica ….

  7. Ciao Luciana, te l’ho già detto che non abbiamo gli stessi gusti in fatto di libri.
    Perdipiù sono pure poco incline a leggere quelli di personaggi che si sono affermati per altre attività, che lo scrivere: un esempio per tutti può essere Faletti, nonostante la maggior parte mi abbia parlato bene dei suoi libri.
    Quindi non ci penso proprio a quello che tu ci hai presentato.
    Credo comunque che l’importante rimanga sempre quello di cercare di essere dei buoni lettori, libri per tutti i gusti ce ne sono in abbondanza.
    Io in questo momento sto leggendo l’ultimo di Follett: La caduta dei giganti e solo ieri me ne sono letto oltre un centinaio di pagine.
    Ciao cara amica, ti auguro di cominciare bene questa settimana!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...