Per tutti gli amanti della buona cucina

Splendido regalo

Mi è stato regalato un bellissimo libro di grande formato e con immagini veramente stupende.
Le ricette contenute accompagnano, attraverso un percorso guidato dalle stagioni, chi vuole conoscere i prodotti e le preparazioni che un ambiente di montagna, a prima vista avaro, può offrire.

 

Nel libro si parla di cotture al fieno maggengo, alla corteccia, agli aghi di pino in un contesto che rispetta le caratteristiche della cucina locale, offrendo un percorso di sapori esaltati da ingredienti e profumi del territorio nel pieno rispetto della loro stagionalità, proponendo un menu guidato e basato essenzialmente sull’offerta delle materie prime del periodo. Questi sono quei piatti che hanno reso celebre il ristorante ben oltre i confini del Piemonte.

Le carte vincenti sono tutte in una cucina le cui radici affondano nella vita quotidiana del popolo valdese, da secoli legato alle proprie origini e alla propria storia. Se questa cucina è oggi un patrimonio italiano, nessuno potrà mai mettere in dubbio che il merito sia di Walter e Gisella. O meglio, merito di Flipot.

 

“Flipot” deriva dal nomignolo di Filippo ( in piemontese Flipot) Gay che circa un secolo fa decide di aprire una locanda con la famiglia chiamandola “Locanda del Persico” ed è in questo contesto che la simpatia e l’intraprendenza del Signor Gay soppiantano il nome originario del ristorante tanto che si era diffusa la consuetudine di andare a pranzare da … FLIPOT…

La stessa famiglia trasformo’ e rese famoso questo locale così da annoverare fra la sua clientela personaggi famosi come re, principi e cadetti della scuola di cavalleria di Pinerolo; questa realta’ diventa nostra nel 1981 anno in cui Walter rileva Flipot iniziando così la sua felice avventura.

 Lo Chef è Walter Eynard, classe 1958, che con la moglie Gisella Pizzardi ha creato un ristorante speciale……..

Cosa dire… un ristorante che vale non uno ma dieci viaggi, per tornare a gustare e riscoprire aromi e fragranze dimenticate, prodotti di una cucina davvero sorprendente, a tutto gusto.

Locale bellissimo e un tavolo con vista su uno splendido giardino.

Per chi fosse interessato:

Ristorante Flipot
Corso antonio Gramsci ,17
10066 Torre Pellice (TO)
Tel. 0121.91236
e-mail: flipot@flipot.com

Annunci

14 thoughts on “Per tutti gli amanti della buona cucina

  1. Ciao .,. Luci
    ”””””””””””””””’
    C’è chi ,, aspetta La pioggia per …
    Non piangere ,, da soLo ( Jim Morrison )
    “””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””

  2. Ciao Luciana, dalle nostre parti il ristorante “Flipot”, è sinonimo del buon mangiare.
    La cucina di Walter Eynard è molto particolare, ma sempre con sapori della tradizione delle nostre valli.
    Un piatto che ti consiglio di assaggiare da Flipot è la “Supa barbetta”:
    “La zuppa valdese è un piatto tipico della cucina valdese. Un tempo veniva consumato in occasioni particolari, nelle festività natalizie, in occasione delle festività valdesi, del 17 febbraio e per la Pasqua. 
    Il nome ‘Supa barbetta’ deriva dall’usanza di chiamare ‘barbet’ i predicatori valdesi. Il piatto è molto semplice e fatto con ingredienti poveri, come tutta la cucina valdese. 
    Veniva anche consumato in occasione del ‘festin’ del maiale, l’uccisione del maiale.”
    Molto bello il libro, con una presentazione dei vari piatti in modo stupefacente.

    Buona serata, un abbraccio….. 😉

  3. Dimenticavo, molto bello il regalo che ti hanno fatto….!!!!!!
    Devi essere veramente una persona speciale, per ricevere sempre tutti questi bei regali……….
    Ciao…. 😉 🙂

  4. Miiihh!!!! Mi è venuta fame! beh…sarebe anche ora…
    MOlto molto interessante questo posticino. Bisogna che me lo segni…a volte può capitare la giusta occasione per passare da quelle parti!

  5. L’ho visto in tv, mi aveva colpito una minestra di pane e formaggio da fine del…punto vita.
    Mi piacciono queste persone 🙂

  6. Come sempre non ti smentisci cara Luciana, dovrebbero riconoscerti promotrice del turismo per le località che ci sai sempre così ben descrivere!
    E non c’è dubbio che le tue descrizioni non riescano stuzzicanti a tutti.
    Mi fa piacere che il signor Flipot, in barba al suo altrimenti imbarazzante cognome, sia riuscito ad affermarsi e diventare un punto di ritrovo importante, anche per personaggi illustri.
    Per te un regalo simile, mentre deve essere molto gradito, credo che possa anche diventare un pochino impegnativo, se dovrai mettere in pratica qualcuno dei suggerimenti allettanti ed inediti.
    Con un abbraccio ti auguro buona lettura e buon lavoro in cucina!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...