Un libro veramente divertente, ma non solo…….

Che bella sorpresa questo libro di Presta! Uno si aspetta il classico “libro del comico” e invece si trova davanti un romanzo a tutto tondo, non priva di originalità..

“A dispetto delle tante che vengono proposte dalla filosofia e dalle ideologie moderne, la visione del mondo dal proprio balcone rimane la più attendibile e imparziale”: sicuramente uno dei passaggi più belli del libro.

 

Si trova nel libro la sottile ironia, il sarcasmo e la simpatia che caratterizzano il grande Marco Presta. La storia di un anziano scorbutico ma pieno, in fondo, di sentimenti buoni. Scritto in maniera semplice e genuina.

De-li-zio-so!!! Raramente si incontra un equilibrio tra emozione, riflessione e  ironia . Stile piacevole e frizzante, si sorride anche se spesso con un retrogusto un po’amaro.

Come romanzo d’esordio c’è solo da complimentarsi. Piace in particolare quel riferirsi alla vita ed ai personaggi di tutti i giorni che, invece, troppo spesso risultano del tutto assenti in tante opere di autori ben più affermati. Un libro che riconcilia col gusto di leggere, di assaporare una trama, di conoscere una serie di personaggi che restano impressi e che ti fa scoprire un Marco Presta diverso da quello del “Ruggito del coniglio”:

 sempre beffardamente ironico ma più malinconico, più amaro, più riflessivo e testardamente fiducioso nel concedere a tutti, anche al “vecchiaccio”, una chance per riscoprirsi in fondo migliori.

Classe 1961, romano, è attore, conduttore radiofonico e televisivo. Diplomato all’Accademia d’Arte Drammatica, ha lavorato in teatro prima di approdare alla radio. Insieme al collega Antonello Dose dal 1995 è autore e conduttore della popolare trasmissione radiofonica “Il ruggito del coniglio” su Rai Due, vincitrice di importanti premi nazionali, quali il premio Flaiano, il premio Satira Politica a Forte dei Marmi e altri. In televisione ha lavorato come sceneggiatore per Rai1, mentre come autore e presentatore ha realizzato, insieme all’amico e collega Antonello Dose la trasmissione Dove osano le quaglie, format andato in onda per 3 edizioni su Rai 3 il sabato sera.

“Io non ho più interesse per niente e nessuno, rubo penne, passeggio per strade degradate, sbavo per una portinaia e basta, basta cosi”, dice di sé il narratore di questa storia, un vecchiaccio sgradevole e scorretto, burbero, perfido. Irresistibile. E se la portinaia di cui si è invaghito – una donna sulla sessantina, attraente, ‘sciabile’- accetta la corte di un barista con i denti rifatti; se la sua ex moglie, che era “un vortice di generosità, di capricci, di ovulazioni, di piccole iniziative stupefacenti”, lo guarda come se fosse il suo gommista; se con la figlia parla per lo più del tempo, a lui non resta che raccontare, divagando, di tutto questo. E raccontare di Armando, il suo migliore amico. La parte buona del carciofo che è lui. Una persona rara, gentile, positiva. Con un progetto folle in testa. Si, perché se tutti vogliono lasciare qualcosa dopo la loro morte, “chi una tabaccheria avviata, chi un grande romanzo, qualcun altro una collezione di lattine di birra”, Armando vuole lasciare un amore. Si è messo in testa che due ragazzi del quartiere che ancora non si conoscono, Chiara e Giacomo, sarebbero una coppia perfetta, e intende dare una mano al destino. Pretesa, questa, che l’intrattabile vecchiaccio reputa ridicola e tenta di osteggiare in tutti i modi. Ma dopo aver impiegato oltre settant’anni per convincere gli altri a non contare su di lui, si ritroverà coinvolto dalla fastidiosa, insistente, implacabile fiducia nella vita di Armando.

Annunci

9 thoughts on “Un libro veramente divertente, ma non solo…….

  1. Che belle queste tue recensioni cara Luciana, una guida nel mondo dei libri, ti ringrazio davvero, buon fine settimana, un abbraccio!

  2. ”Sorvolo” spesso il Tuo spazio e rivedo spesso i Tuoi articoli sul Piemonte e dintorni. Vorrei ringraziarti per la segnalazione sul libro e credo che lo metterò in fila per i prossimi acquisti.
    Complimenti per la splendida fotografia arricchita dalla Tua presenza.
    Ciao T.

  3. Ciao Luciana, al di la dello specifico gusto in fatto di generi ed autori di libri, io apprezzo moltissimo questo tuo promuovere il gusto della lettura.
    Credo che tanti non si avvicinino ai libri perchè non pensano di trarne emozioni, di poter gustare l’immergersi in mondi, ambienti ed epoche, così da trascorre ore piacevoli, via dalle angustie che comunque non ci lasciano, finendo, alla lunga, anche per acquisire migliori capacità espressive, sia scritte che parlate.
    Di libri ce n’è per tutti i gusti, non è vero che abbiamo sempre poco tempo per prenderne in mano qualcuno, qualche volta basta volerlo, oppure solamente spegnere quell’invadente e monopolizzante elettrodomestico che parla sempre in casa nostra.
    Un abbraccio e felice weekend a te!

  4. Io li adoro i 2 “ruggiti”, ora ce la mia cucina è in vacanza potrò dedicarmi alla lettura, buona settimana anche a te 🙂

  5. Ciao Luciana, non conosco Marco Presta, ma come sempre leggendo le tue recensioni, stimoli ad approfondire la conoscenza di autori da me sconosciuti.
    Buon inizio settimana…. Un abbraccio.  ….. 😉

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...