Vi piacciono i peperoni?

 Sabato scorso al mercato rionale di frutta e verdura, mi è caduto l’occhio su dei bei peperoni rossi, carnosi.

Complice anche il bel tempo, ho deciso di acquistarli e di farne abbrustolire un po’.

Un volta sfornati mi è venuta in mente una salsa ai peperoni per condire la pasta che avevo già sperimentato.

Stavolta l’ho variata un po’.

 

 Penne rigate alla salsa di peperoni

Cosa serve:

gr 250 di penne rigate (io ho usato la pasta di Franciacorta)

2 peperoni rossi abbrustoliti e spellati

½ cipolla

1 spicchio d’aglio

mezza robiola morbida

parmigiano

acqua di cottura della pasta

un goccio di aceto di mele

olio

sale

pepe

Come si fa:

Lessate la pasta.

Intanto frullate nel mixer i peperoni rossi e la robiola. Se la crema fosse troppo densa allungate con un poco di acqua di cottura. Aggiungete un goccio di aceto di mele e salate.

Affettate molto sottilmente la cipolla e fatela dorare in una padella capiente con l’aggiunta dello spicchio di aglio.

Scolate la pasta e saltatela in padella.

Rimuovete l’aglio ed unite la crema di peperoni e, se necessario, un mestolino di acqua di cottura. Pepate.

Spolverizzate di parmigiano e servite caldo.

 

I peperoni, inoltre, e specialmente quelli rossi, sono ricchi di vitamina C, ma sono poco usati perché ritenuti “poco digeribili”.

Vi assicuro, invece, che questa salsa, che è ricavata solo dalla polpa, è molto delicata e digeribilissima (anche perché non c’è l’aggiunta di panna).

La Vucciria è il mercato storico di Palermo.

“Vucciria” in siciliano significa “baccano”. Infatti le grida dei venditori e le voci che si accavallano sono uno degli elementi che lo caratterizzano.

Questo bellissimo mercato venne dipinto da Renato Guttuso nel 1974 nel suo celebre dipinto.

E’ conservato a Palazzo Steri.

Annunci

24 thoughts on “Vi piacciono i peperoni?

  1. Ciao Luciana, si io adoro i peperoni, da noi in Austria lo facciamo il ripieno dei peperoni .. ma io personalmente adoro quello rossi e gialli.. la ricetta lo provo a fare … vediamo che cosa dice il mio marito… ti abbraccio serena giornata Rebecca

  2. Ciao Luciana, sono ritornato sul web, dopo un periodo di stop forzato causa trasloco.
    Ho visto tutti i nuovi post che mi sono perso in questo periodo, tutti molto bell e interessanti…..
    Vedo che aumentano le varie collaborazioni, complimenti……..
    Bella la tua nuova grafica del “blog”, l’immagine di Parigi tratta da film “Ratatouille” calza a pennello a Te “Piccola Chef”.

    Questa ultima tua ricetta da provare…
    Buon fine settimana ………. 😉

  3. Dopo aver reso omaggio a Renato Guttuso ed alla sua stupenda “Vucciria”, confermo che anch’io faccio la salsa ai peperoni rossi per condire soprattutto i bucatini.
    Le uniche varianti, rispetto alla tua ricetta, uso il gorgonzola dolce e non aggiungo l’aceto di mele. Aggiungo, invece, da oriundo calabrese, il peperoncino.

    Ciao, Luciana, l’augurio di una stupenda giornata di sole con la speranza che oggi la terra non dondoli come ieri. Un abbraccio.

  4. Mmmmmh…… io adoro la pasta in tutte le salse e apprezzo moltissimo suggerimenti su sughi originali e gustosi! GRAZIE per la buonissima ricetta, da provare subito!

  5. sono molto buoni i peperoni sia crudi in insalata che cotti e come condimento! Buona giornata Luciana un abbraccio!

  6. I peperoni da buona siciliana mi piacciono in tutte le salse e li digerisco ancora molto bene!!
    Buona giornata e un caldo abbraccio! Liù

  7. adoro da impazzire i peperoni… ma dimmi tu come li arrostisci? in forno elettrico? sotto e sopra? gradi?—
    mio papà li faceva sulla brace…e poi li invasava…ora sn finiti…:-(
    aspetto i tuoi consigli… ok? grazie

  8. Adoro i peperoni, di qualsiasi colore e in qualsiasi modo vengano cucinati e questa tua ricetta mi ha incuriosito, sicuramente la assaggerò.
    Mi permetti di riportari una ricetta che usa Vincenza come antipasto?. cosa? hai detto si? ok, te la riporto qui di seguito:
    Si tagliano i peperoni in modo da formare delle piccole barchette.
    Queste barchette si condiscono con poco olio, pezzettini di pomodorini, cipolla, prezzemolo, un po di pepe e poco sale.
    Queste barchette si mettono in un tegame, con un poco d’acqua (un filo, se occorre aggiungerne un poco durante la cottura) e si pone in forno a 200 gradi, fino a quando, con la forchetta si nota che sono quasi cotti.
    Intanto in un piattino si preparano mescolandoli, tonno in scatola e capperi in aceto.
    Uscire i peperoni quando sono quasi cotti, spolverarli con pane grattuggiato e aggiungere a piacere il preparato di tonno e capperi.
    Rimettere in forno fino a cottura completata del peperone.
    Sono da consumare tiepidi o freddi.
    Ti assicuro che sono molto squisiti, a noi piacciono tantissimo.
    Ti auguro una buona giornata, con amicizia, Vito

      1. Sono io che ringrazio te, certo che mi fa piacere se farai un post, spero che questo piatto ti piacerà.
        Buona giornata, con amicizia, Vito

  9. I peperoni non mi piacciono, al gusto; ma mi piace un sacco il loro profumo/ aroma e soprattutto il loro colore di vita, colore che non perdono anche quando sono cotti.
    SOno il simbolo del sud e del suo calore, credo.
    Come vedi son venuta a trovarti, e ti ringrazio per la tua visita… il tuo blog sa di vita ed è golosissimo!

  10. Si si mi piacciono parecchio. A volte li faccio anche in maniera semplicissima. Cotti interi nel forno, poi tolgo quando sono ancora caldi la pellicina e li metto in un piatto fondo così le fette delle polpa rilasciano un sughetto naturale. Li uso per condirci la pasta, oppure li mangio così come sono senza nemmeno condirli, con il loro sapore naturale.
    Mi ricopio la tua ricetta, grazie 🙂
    Ciao, Patrizia

  11. Che en plein!!! Un’accoppiata fantastica…
    La pasta la farò senz’altro..mi ispira.
    Che colpo al cuore mi hai dato con il quadro di Guttuso.. la vucciria prima era così, un tripudio di colori, di profumi, di voci, di umanità. Non si vendeva e comprava solamente..il mercato era il teatro della rappresentazione più speciale che ci sia: la vita!
    Era così fino a vent’anni fa..ora non più..è un anonimo mercato come mille altri. Peccato!
    Ti lascio un sorriso

  12. Ciao carissima Luciana, a me i peperoni non dispiacciono, però non posso dire di andarne matto, per i miei gusti non devono essercene troppi nemmeno nella peperonata!
    Invece mi piace coltivarli nell’orto e vedere i loro colori così decisi.
    Però confesso che, per come si può vedere e immaginar d’assaggiare, quel piatto di penne che presenti, forse anche per l’effetto della panna (che non so se contribuisca a rendere il tutto più leggero per lo stomaco) mi ingolosisce assai!
    Almeno a quest’ora si può anche ammirare senza timori di precoci acquoline in bocca!
    Un abbraccio amica cara ed un felice fine settimana a te……chissà che visiterai stavolta!

  13. Ma che buona! da provare assolutamente…a me i peperoni piacciono da morire, del resto è uno degli ingredienti più usati nella cucina siciliana…calza a pennello il quadro di Guttuso 🙂
    Buon weekend

  14. Beh, certamente ti ringrazio per la ricetta. Il piatto che mostri sembra assolutamente appetitoso.
    Ci farò un serio pensierino alla sua realizzazione.
    Un sorriso per un sereno fine settimana.
    ^___^

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...