Un altro graditissimo pacco

Ieri è arrivato un graditissimo omaggio e una nuova collaborazione.

Un varietà davvero notevole di sali con i quali elaborare al meglio le mie amate ricette………

Ed inoltre l’elegante e praticissimo macinasale….

La storia del sale è qualcosa di antichissimo.

Omero lo chiamava “sostanza divina”, mentre per Platone il sale era “particolarmente caro agli dei”.

L’uso del sale non solo è stato importante in ambito economico ma anche mitologico e religioso. Gli Egizi lo utilizzavano nel processo di mummificazione, mentre per i Maya era una medicina mescolato a olio o miele. Gli antichi greci e gli ebrei impiegavano il sale durante i sacrifici così come all’interno dei templi romani le vestali preparavano una salamoia per salare la “mola” sacrificale, essendo il sale considerato simbolo di incarnazione e di perpetuità per il suo potere purificatore.

Nel medioevo il sale fu usato anche come moneta di scambio e servì addirittura per un’imposta, la famosa “Gabella” pretesa da Filippo il bello.

Anche il passaggio sulla “strada del sale”, oggi nota come via Salaria, era riservato solo a coloro i quali avessero versato una tassa: il gabelliere esigeva un obolo che veniva calcolato sul valore della merce in transito.

Lo sapevate che…….

Un mistura di acqua minerale e sale sono l’ideale per pulire l’interno di un frigorifero?

Se andate a visitare questo sito troverete tanti altri consigli ed anche ricette.

http://www.gemmadimare.com/

Un’altra cosa: adoro le lampade di sale.

Una lampada che oltre ad illuminare la stanza è realizzata interamente con prodotti naturali e aiuta a stare meglio.

Illumina con la sua caratteristica luce ambrata, crea un’atmosfera intima e piacevole e allo stesso tempo rende più salubre l’aria della stanza.

Tutti i giorni trascorriamo molte ore in luoghi chiusi: in casa, al lavoro o in palestra, la maggior parte della nostra giornata viene vissuta tra la mura di una stanza.

Il più delle volte siamo a stretto contatto per ore con altre persone o con elettrodomestici e computer.

 

E’ ovvio che l’atmosfera della stanza ne risente, riempiendosi di elettrosmog, anidride carbonica e ioni positivi, che provocano sonnolenza, spossatezza e indebolimento psico-fisico.

 Uno dei modi più semplici per purificare l’aria è una lampada di salgemma. Il salgemma è un sale naturale cristallizzato formatosi in Himalaya circa 250 milioni di anni fa dalla lenta essicazione del mare e dalla contemporanea ascesa della catena montuosa.

 Da molto tempo gli abitanti dell’Himalaya ne conoscono le proprietà e ne traggono beneficio.

Secondi i principi della cromoterapia l’arancione ha capacità liberatorie sulle funzioni fisiche e mentali, induce serenità, allegria, ottimismo, sinergia tra fisico e mente. L’arancione avrebbe anche un’azione stimolante sulla tiroide, sulla capacità polmonare e sull’appetito, tanto da essere indicato come colore curante per disturbi quali apatia, depressione, paura, pessimismo.

Quindi…….grazie a Gemma di Sale!

 

Annunci

16 thoughts on “Un altro graditissimo pacco

  1. sono pienamente d’accordo, è il sale che uso anch’io, ti auguro una buona giornata, un abbraccio! 🙂

  2. Ottimi consigli cara Luciana,anch’io uso spesso questa marca…mi hai incuriosito, cercherò queste lampade di sale, oltre ad essere salutari sono anche molto belle. Buon pomeriggio!

  3. Sai cara Luciana che, vedere le lampade della foto, mi hai fatto ricordare una esperienza che mi è rimasta molto impressa, che è la visita alla miniera di sale di Wieliczka, vicino a Cracovia!
    Pensa che c’era addirittura una chiesetta ad un certo punto di quei percorsi sotterranei, sempre con immagini fatte di sale, penso si possa trovare qualcosa da vedere in rete.
    Questo per dire cosa è stato fatto col sale, pensare a quanto nello scorso mese ne è stato buttato sulle strade per la neve, giustamente perchè serviva, ma talvolta con gran spreco, almeno pensando a che opere d’arte è anche possibile ricavarne!
    Felice fine settimana cara amica, ciao!

  4. Quante varietà!! A parte i due o tre più famosi, non conoscevo tutti queste tipologie di sale! Avranno anche dei gusti decisamente diversi per insaporire tutte le nostre pietanze…. Grazie del consiglio!

    Ps: sono d’accordo con te… bellissime le lampade di sale!

  5. anch’io sono una patita del sale, mio figlio mi ha ragalato il sale rosa dell’ymalaya, quello muffato della Danimarca, il fleur de sel della Camargue, e se si impara ad usarli, i sapori vengono esaltati ciao ,bello il tuo blog cristina

  6. Frequentando di tanto in tanto il ristorante di uno degli chef che collaborano settimanalmente con il programma della Clerici, ho imparato a conoscere ed apprezzare diversi tipi di sale: da quello dell’Himalaya, fino a quello delle Hawaii passando attraverso altre tipologie rare ed aromatiche, che al palato risultano delicatamente sapide e mai invadenti.
    Riguardo alle proprietà terapeutiche, è risaputo che una passeggiata in riva al mare al mattino presto è un toccasana, adesso ho scoperto grazie ad un collega che esistono grotte di sale dove si possono effettuare sedute terapeutiche, proprio a una manciata di km da dove risiedo. La curiosità è forte. 🙂
    Un abbraccio e buona domenica 🙂

  7. Anche a me piaciono i sali, la mia passione è per quello affumicato, un’estate l’ho fatto da sola col BBQ..che lavoraccio 😦 La lampada ce l’ho, come quella a dx nella foto, ciao 🙂

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...