Cronaca di un fine settimana nella mia amata Langa

Bellissimo week-end nella mia amatissima Langa.

Lascio parlare le immagini……….

Queste sono colline piemontesi dai dolci pendii, spesso dominate da antichi castelli ed intervallate da qualche tratto boschivo. La terra qui è variopinta di colori e di sostanza, lo si vede dai campi appena arati lungo i fianchi delle colline: macchie rossastre alternate ad aree brune, in mezzo a zolle di terra color ocra chiaro o grigio sabbia. Ed in autunno queste colline si accendono di giallo, rosso, viola, arancio….. sono i colori della vite che sembrano voler festeggiare l’arrivo di una nuova annata di vini di eccellenza piemontese!

“Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c’è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti.”

Cesare Pavese

Un bellissimo gallo

Bisogna averci fatto le ossa come il vino e la polenta, allora la conosci senza bisogno di parlarne, e tutto quello che per tanti anni ti sei portato dentro senza saperlo si sveglia adesso al tintinnìo di una martinicca, al colpo di coda di un bue, al gusto di una minestra, a una voce che senti sulla piazza di notte

Cesare Pavese

Solo due consigli di lettura:

La malora – Beppe Fenoglio

 

Il libro narra la storia di Agostino e, attraverso gli occhi dello stesso, la vicenda della sua famiglia, i Braida, poveri contadini delle Langhe d’inizio secolo, la cui vita è segnata dalla fame, dal duro lavoro sulla terra avara e dalla malora che, come un’ombra funesta da cui è impossibile liberarsi, guida il destino dei personaggi del romanzo fenogliano. Immerso in avvenimenti tragici, quali la morte del padre, l’inutile lotta della famiglia di Tobia per emergere dalla propria condizione, la malattia del fratello chiuso in seminario, Agostino vive gli anni della giovinezza chinato di fronte alla propria sorte. L’unico barlume di speranza, l’amore per la “servetta” Fede, viene annullato senza possibilità di opporsi dal contratto di matrimonio fatto dai genitori della ragazza. L’unico sogno di Agostino rimane quello di tornare a lavorare la terra che era stata di suo padre: desiderio che in ultimo verrà realizzato, anche se il giovane non potrà più contare sulla presenza materna.

La luna e i falò – Cesare Pavese

Il ritorno alle origini, la riscoperta di un passato che pareva dimenticato sono il fulcro dell’ultimo e più importante romanzo di Cesare Pavese, La luna e i falò, scritto fra il settembre e il novembre del 1949 e pubblicato nell’aprile del 1950, quattro mesi prima che l’autore si suicidasse. Il protagonista è Anguilla, un orfano, un “bastardo” cresciuto nelle Langhe, che ritorna nei luoghi dell’infanzia e della giovinezza dopo aver fatto fortuna al di là dell’oceano, in un mondo che pare lontanissimo: l’America.

Annunci

17 thoughts on “Cronaca di un fine settimana nella mia amata Langa

  1. Che posti stupendi…. infondono tranquillità solo a guardarli! Un weekend senz’altro rilassante! 🙂
    Ah….. che simpatico quel gallo!!

  2. Ciao, Luciana. Bellissimo il tuo reportage sul territorio della Langa. Stupende immagini accompagnate da pensieri di grande Piemontese Cesare Pavese.
    Ovviamente i due libri consigliati già letti.
    Grazie. Buona giornata. Un abbraccio.

  3. Ciao Luciana, bellissimo foto post, e sempre molto bello che ci presenti.. e mi fa piacere che il tuo weekend era cosi speciale.. ti abbraccio con sincera amicizia Rebecca

  4. Carissima Luciana, oggi il tuo sempre splendido reportage non mi prende del tutto alla sprovvista.
    Ieri sono stato giusto ad Alba, paese natale di Fenoglio, e località compresa nelle Langhe.
    Ho trovato una natura più viva, che qui da me, merito delle piogge che da noi si fanno desiderare ormai da troppo tempo.
    Località tranquille, senza la frenesia che sembra pervadere continuamente il nord est, che non è certo smessa con le difficoltà economiche generali italiane.
    Posti che danno l’idea che ci si potrebbe vivere assai bene, luoghi da visitare meglio, magari più sereni e senza aver parenti molto ammalati da andare a trovare.
    Ma è la tua descrizione, sopratutto le tue immagini che devono parlare e dire tutto!
    Ciao carissima, un abbraccio e felice settimana!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...