Ti voglio bene, Papà

Un uomo senza tempo

di Iva Zanicchi (1970)

Non esiste un altro uomo
così caro come lui.
Sogna ancora ad occhi aperti
e non ama la tristezza.
Noi ci somigliamo tanto
ma io non sogno ad occhi aperti
io appartengo ad un altro mondo
dove lui vivrebbe male.
Caro, caro vecchio mio
ora corri insieme al tempo
e non corri più nel vento.
Ho il tuo sangue nelle vene
e ti porto nel mio cuore.
I suoi occhi sono buoni,
i capelli tutti bianchi.
Sulle spalle porta il peso
di una vita senza gioie.
Gira il tempo la sua ruota
c’è chi nasce, c’è chi muore,
ma la storia di mio padre
è di un uomo senza tempo.
Caro, caro vecchio mio
ora corri insieme al tempo
e non corri più nel vento.
Ho il tuo sangue nelle vene
e ti porto nel mio cuore.
Ho il tuo sangue nelle vene
e ti porto nel mio cuore

Mi manchi tanto…….

Annunci

14 thoughts on “Ti voglio bene, Papà

  1. Bellissima poesia, i genitori sono la ponte della nostra vita… ti auguro una serena settimana in amicizia Pif

  2. Ciao, Luciana. Molto bella la poesia. A ciascuno di noi quando padre e madre ci lasciano, producono, non importa l’età, un profondo vuoto.
    Mio padre mancò nel 1977 e mia madre nel 1994, quindi le ferite prodotte si sono parzialmente rimarginate col tempo.
    Per te è troppo recente la tua ferita e farà male ancora per tanto tempo soprattutto in circostanze di festività dedicate.
    Un forte ed amichevole abbraccio. Osv.

  3. Cara Luciana, capita spesso che siano proprio i papà ad andarsene per primi e lasciarci il loro vuoto. Io ho ora giusto l’età che aveva mio padre quando è mancato e penso che potrebbe essere anche la mia ora, ma senza pensarci troppo son sicuro che sarà prima di quanto sarebbe se dipendesse da me.
    Ma non voglio velare di ulteriore tristezza questo tuo ricordo.
    Dico solamente che è il ricordare che ci aiuta ad elaborare dentro di noi questo tipo di partenze!
    Allora ben venga anche la festa dei papà, di quelli che ci sono, ma anche di quelli che sono sempre presenti nei nostri cuori!
    Ciao carissima Luciana, un forte abbraccio, che possa essere comunque una serena giornata!

  4. capisco perfettamente quello che senti!
    Soffro ancora talmente tanto che non ho voluto pensare che oggi sarebbe stata
    la sua festa 😦
    Ti abbraccio e ti sono con il cuore !

  5. E’ triste che ci siano queste feste e non ci sia più la persona per la quale festeggiare. Secondo me però dovresti portarlo sempre nel tuo cuore e fargli sentire che gli vuoi un mondo di bene. Credo che lui lo sappia e sia contenta che oggi sia anche la sua festa!
    Ti mando un forte abbraccio!

  6. Ciao Luciana, versi molto belli, il mio papà attualmente è ancora in ospedale per l’intervento all’anca, la prima cosa che ho fatto questa mattina è stato chiamarlo e mandargli un bacio, poi lo vedrò nel pomeriggio, un grazie a te per questi versi ed un abbraccio Angela

  7. Sai non conoscevo questa canzone della Signora Zanicchi sono stupende le parole del testo
    come è dolce e intenso il tuo omaggio per il tuo papà!
    bacio e sì sì ora un ci vuole un bacioabbracciato per te!!
    monica

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...