Se mi sbaglio mi corriggerete!

Il 2 aprile del 2005, alle 21,37 il mondo si  fermava: Giovanni Paolo II lasciava questo mondo per raggiungere la Casa del Padre.

 

Da piccola cristiana posso affermare che Papa Giovanni Paolo II è indimenticabile, soprattutto per le sue qualità umane che ci ha mostrato sempre molto intensamente.

Papa Giovanni Paolo II era un grande uomo, una grandiosa icona positiva del secolo e del secondo millennio.

“Santo subito” gridavano i più di 70.000 fedeli, tra i quali migliaia di giovani, accorsi, l’8 aprile 2005, in Piazza San Pietro, per dare l’ultimo commosso saluto al grande Papa, al grande uomo.

Karol una simpatia spontanea ed una tenerezza che riuscì a suscitare fin dal primo giorno del suo insediamento quando, consapevole di essere il primo papa non italiano dopo secoli, disse nel suo breve discorso da Papa appena proclamato, dalla loggia che sovrasta l’ingresso della Basilica di San Pietro, “Se mi sbaglio mi corriggerete!” .

 

“Prendimi come sono
Signore,
prendimi come sono,
con i miei difetti,
con le mie mancanze;
ma fammi diventare
come tu desideri.”

Grazie caro Papa , grazie di tutto ciò che ci hai insegnato e di essere sempre con noi!

Annunci

8 thoughts on “Se mi sbaglio mi corriggerete!

  1. Io non sono mai stata legata a queste grandi figure e nonostante questo posso dichiarare oggettivamente che si trattasse di una persona davvero speciale.
    Era una persona che si dedicava agli altri e riusciva ad avere un grande seguito, anche fra coloro che non sono cristiani praticanti, proprio per la sua spontaneità e la sua capacità di dare una mano a tutti.
    Viaggiava anche tantissimo e penso che questo sia molto importante per dimostrare alle persone che è bello incontrarsi e non importa che tu sia un papa o un capo di stato. Sei prima di tutto una persona come le altre!
    Il mondo ha perso molto perdendo lui… e anche la Chiesa (a parer mio..)..

  2. Hai fatto molto bene a ricordarlo carissima Luciana, perchè non so chi non l’abbia ammirato, se non amato!
    Le parole che hai usato per questo suo ricordo mi hanno emozionato, come mi succede ogni volta che penso alla sua figura ed al suo modo di essere il Papa buono di tutti.
    In particolare ricordo nitidamente la chiesa da lui fatta erigere con coraggio ed in spregio al regime, nel quartiere operaio di Nowa Huta presso Cracovia, che ho visto nella sua unicità, anche perchè fatta col contributo di tutta la gente.
    Per dire che era un uomo, anche da simili vicende, temprato dalle vicissitudini della vita, che ha sempre seguito il suo cammino illuminato.
    Beato lo è già, che possa essere presto un Santo da amare!
    Ciao carissima, un forte abbraccio ma te!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...