Il mio pranzo di Pasqua

Ma questa primavera arriva o non arriva?? Prima la pioggia ora il freddo!!!

E pensare che i mandorli stanno già sfiorendo senza che io sia riuscita a fargli una foto. …

Sul mio balcone ho già i fiori tutti sbocciati, le mie rose sono piene di foglie e i gerani bellissimi……….

Così, domenica mattina, l’ho passata davanti ai fornelli……

Ma prima ho preparato il mio “albero di Pasqua”…….

E poi la pappa………

Bignè………per antipasto

Cosa serve:

Bignè già pronti

Philadelphia

Composta di rosa canina

Grappa

Sale e pepe

Uova di Capelin

Come si fa:

Amalgamate bene il formaggio con la crema di rosa canina.

Salate e pepate ed aggiungete mezzo bicchierino di grappa.

Togliete la calottina ai bignè e riempiteli con il composto ottenuto.

Richiudete e decorate con le uova di Capelin.

 Di solito uso le uova di lompo, ma non le ho trovate e ho ripiegato su quelle di capelin che, ad onor del vero, le ho trovate piu’ appropriate.

Si tratta di un alternativa un pò più economica al vero caviale.

I più pregiati son quello russo ed iraniano.

Piatto e tovaglietta Green Gate

Crostoni primaverili

 Cosa serve:
2 fette di pane toscano

1 fetta di fontina
1 scalogno piccolo
2 uova fresche
6 punte di asparagi
sale pepe qb
3 cucchiai di olio evo

Come si fa:
Lessate le punte di asparagi per 10 minuti  in acqua bollente, poi scolateli.

Tostate le fette di pane da ambo i lati.
In una padella versate 2 cucchiai di olio evo e lo scalogno tagliato a rondelle, fate appassire e unite le punte di asparagi, salate e cuocete un minuto, poi  spegnete.

Tagliate a dadini la fetta di fontina. Prendete una teglia  e rivestitela con carta forno, appoggiate le fette di pane tostato, guarnite con i cubetti di fontina, lo scalogno appassito e gli asparagi. Cuocete le 2 uova con il cucchiaio di olio evo rimasto e adagiatelo sopra il crostino, salate pepate e infornate a 200 gr per pochi minuti.

 

Mousse di tonno

Cosa serve:
400 g di Tonno sott’olio
4 cucchiai di Capperi sotto sale
qualche cetriolo sottaceto
2 cucchiai di burro ammorbidito
800 gr di patate lesse

Un cubetto di gelatina

sale e pepe

Come si fa:

Scolate il tonno dall’olio e  sciacquate accuratamente i capperi in acqua fredda.

In un frullatore unite il tonno, i capperi e le patate con il burro morbido; aggiungere qualche cucchiaiata di gelatina, unite il sale ed il pepe e frullate fino ad ottenere un composto ben omogeneo.

Inserirlo in uno stampo a forma di pesce che avrete inumidito e mettetelo in frigo a far rassodare almeno un paio di ore.

Preparate un piatto di gelatina come da istruzioni e ponetela in frigo.

Quando sarà ben compatta, fatela a cubetti.

Con molta attenzione rovesciate il vostro “pesce” sul piatto da portata, sgocciolate bene i cetrioli dall’aceto di conservazione e decorate a piacere.

Come primo, un piatto decisamente sostanzioso…..

Fagottini di crepes ai carciofi

 Cosa serve:

per le crepes:
3 uova
250 gr di farina 00 (io Molino Chiavazza)
500 ml di latte intero
Un pizzico di sale (io Gemma di Mare)
Una noce di burro

Per la farcia:
6 carciofi
300 gr di besciamella
Una generosa macinata di noce moscata (io Tec-Al)

Una macinata di pepe nero (io Tec-Al)
Sale

uno scalogno
1 mestolo di brodo o acqua calda
Olio extravergine d’oliva
Fili di erba cipollina

Come si fa:

Per le crepes:
In una ciotola sbattete le uova con il sale e con metà del latte. Unite metà della farina e amalgamare. Concludere unendo il resto del latte e della farina. Dovete ottenere una pastella priva di grumi.

Ungete con un pochino di burro una padella antiaderente e create le crepes versando poco impasto per volta, fatelo roteare in modo che possa ricoprire tutta la superficie.

Girate la crepe una volta cotta facendo cuocere anche l’altro lato. Procedere così fino alla fine.

Per la farcia:
Pulite i carciofi e tagliateli a spicchi molto sottili
In una padella versate un giro d’olio e lo scalogno tritato.

Fate insaporire e unite i carciofi facendoli saltare insieme a sale e pepe. Unite un pò di brodo o acqua calda, coprire con un coperchio e lasciarli cuocere per circa 15 minuti.

Una volta cotti unite metà la besciamella e amalgamate il tutto

Per l’assemblaggio finale:
Deponete sul fondo di ogni crepe una cucchiaiata di composto di carciofi.

Legate il fagottino con un filo di erba cipollina.

Ungete il fondo di una pirofila con un po’ di burro.
Adagiate i fagottini.
Infornate a 180° per 15 minuti, facendo gratinare la superficie al massimo del calore per almeno altri 5 minuti
Fate intiepidire e servire

E per secondo…….

Medaglioni di maiale all’acquavite e mele

“Una mela al giorno toglie il medico di torno!”

FUJI: buccia che va dal rosso chiaro allo scuro, screziato di giallo verde. La polpa è croccante, dolce, leggermente aspra e aromatica.

Cosa serve:

4 medaglioni di filetto di maiale
2 mele varietà Fuji
200 ml di panna
timo e rosmarino
2 cucchiai di succo di limone
3 cucchiai di acquavite

fecola o farina di riso per infarinare
50 gr burro
1 cucchiaio di olio evo
sale e pepe

Come si fa:

Passate le fette di carne nella fecola per infarinarle leggermente.

In una padella fate sciogliere il burro con l’olio, il timo e il rosmarino e fate rosolare il maiale. Fatelo cuocere per 4/5 minuti da ogni parte, quindi salatele e pepatele. Appena saranno pronte e tenendo in caldo il maiale, nella stessa padella fate cuocere le mele, precedentemente lavate, sbucciate e tagliate a fettine, con il succo del limone e l’acquavite. Fate cuocere per 2/3 minuti a fuoco vivace, quindi, trascorso questo tempo, unite la panna e fate restringere per qualche minuto.

Aggiustate di sale e pepate.

Servite il maiale con le mele e il fondo di cottura.

Carote esotiche

 Cosa serve:

300 g di carote pulite e tagliate a rondelle

2 cucchiai di semi di coriandolo pestati o macinati
1 cucchiaio cipolla tagliate a fettine

1 scorza d’arancia a listarelle

2 cucchiai di uvetta ammollata del succo d’arancia

Olio evo

Sale e pepe

Come si fa:

In una padella fate soffriggere la cipolla con un poco di olio.

Aggiungete le carote, fate insaporire ed aggiungete il coriandolo.

Dopo qualche minuto aggiungete l’uvetta con il succo di arancia e le scorzette.

Salate e pepate,  e cuocete coperto aggiungendo qualche goccio di acqua, se necessario.

Ciotola, cucchiaio e tovaglietta Green Gate

L’abbinamento carote e coriandolo lo dovete provare se non lo avete ancora fatto.

E per finire la meravigliosa colomba della Flamigni alla quale ho solo aggiunto una ciotola di zabaione…….

Zabaione piemontese

 Cosa serve:

4 tuorli d’uovo

80 g di zucchero

4 mezzi gusci di uova di vino Marsala

Come si fa:

mettete i tuorli in una ciotola, unite lo zucchero e con una frusta montare a lungo il composto fino a quando non risulterà ben gonfio e soffice.

Aggiungete quattro mezzi gusci d’uovo di Marsala, continuando a mescolare molto delicatamente. Portate a leggero bollore dell’acqua in un recipiente che contenga un secondo tegamino con il composto dello zabaione e cuocetelo a bagnomaria continuando a lavorarlo con la frusta.

Quando lo zabaione incomincerà ad addensarsi, versarlo in coppette.

 

Piatto Green Gate

Lo zabaione, dolce tipico piemontese, il cui nome, anticamente “sambajon”, deriva dal Santo Giovanni di Baylon, protettore dei pasticceri torinesi.

Ed infine il mio regalo di Pasqua: un bellissimo uovo Fabergè

Fabergé e i suoi orafi hanno progettato e costruito il primo uovo nel 1885.

L’uovo fu commissionato dallo zar Alessandro III di Russia, come sorpresa di Pasqua per la moglie Maria Fyodorovna..

Annunci

34 thoughts on “Il mio pranzo di Pasqua

  1. Complimenti per tutto… sono qui con la bocca aperta… hai veramente un buon gusto cara Luciana… questo tuo post lo faccio vedere a mio marito .. ti abbraccio con amore Pif

  2. Ma tu di dove sei? Io vivo a Verona.. sai Luciana le foto degli uova decorate poi la decorazione del tavolo.. sembra ad essere in Austria soltanto il menu mi faceva capire che non e come da noi… ma me lo sono copiato la ricetta e ovviamente provo fare alcune cose.. perchè mi hai fatto gola.. sarebbe bello ad incontrarci dal vivo… 🙂

  3. Beh, ascolta perchè non fai un libro.. le tue ricette e poi le foto mi fanno impazzire … Torino non e molto lontano forse facciamo un gioro li con il camper 😉

  4. Sei a dir poco una padrona di casa perfetta sono rimasta senza parole per come hai decorato la tua casa c’è tantissimo amore in quello che fai!
    e poi wow che pranzo superlativo!!!
    Grazie Luciana per come ci accogli
    un abbraccio
    monica

  5. Ma che bello l’albero di Pasqua! In effetti tutti facciamo regolarmente quello di Natale ma nessuno ha mai pensato a pasqua! Bella idea!! Del pranzo che dire?? Sembra buonissimo come al solito! 🙂

  6. L’albero di Pasqua mi mancava, idea molto originale, mi piace 🙂
    Beh poi il pranzo, tu potresti proprio aprire un ristorante, se non sbaglio l’ho già detto, ma lo penso veramente
    Ciao, pat

  7. Wow, Luciana! Davvero un menù da gran gourmet. Stavo per chiederti anch’io di un eventuale tuo libro di ricette…sono felice di sapere che ci hai già pensato. Lo aspetto con ansia!
    Buona settimana

  8. troppo brava davvero….ma….si può prenotare da te?????…..sei meglio del ristorante cara Luciana, un abbraccio!

  9. HA PIOVUTO ANCHE QUI FA BENE PER LA TERRA … VOLETE UNA NOTTE DI LUNA E STELLE
    **************************************************************************************************

    **************************************************************************************************

  10. Caspiterina Luciana ;ma sei bravissima !! Poi i dettagli sono perfetti,sono quasi le 22,00 e mi è venuta fame 😉
    Buona serata cara e complimenti!!

  11. Aiuto!!! Qui basta guardare per non aver più bisogno di leggere, tutto troppo curato e ricercato!
    Nemmeno da grandi chef si sono viste cose del genere, ora sono senza parole per commentare!
    Seriamente parlando, credo che sia limitativo per te prepaprare simili capolavori solo a casa tua!
    Troppo banale dirti di andare in qualche trasmissione dove cercano di preparare buoni piatti, ma qui vedo un’abilità che meriterebbe ben altro risalto!
    Un abbraccio cara amica e superlativa cuoca!

  12. ciao…. buona giornata
    e complimenti per le tue ricette
    che gia ho incominciato a provare
    bellissima l idea dell albero di pasqua
    credo che il prossimo anno copierò l idea
    unsorriso e unabbraccio a te

  13. L’albero di Pasqua… fantastico! hai una fantasia geniale!
    non conoscevo la storia dell’uovo di Pasqua (il riferimento a fabergè per me era ignoto), e per questo il tuo post è stato istruttivo!
    Ps non parlo del tuo pranzo di Pasqua perchè sennò mi viene troppa fame! Dev’esser stato delizioso!

  14. Dear friend thanks for the comment and pictures in my wp and the beautiful
    friendship, wish you a wonderful day and week a big hug and kiss to
    you from Herluf Clausen.

  15. Ciao Luciana!!
    scusami se arrivo in ritardo a farti i miei auguri di Pasqua ma ho avuto dei problemi di connettività… spero che li accetterai comunque.
    Come sempre hai preparato tante cose buonissime e bellissime perché anche l’occhio vuole la sua parte 😀
    L’alberello di Pasqua mi mancava!! devo dire che la trovo un idea molto carina poi tutte quelle uova colorate *__* mi sa che l’anno prossimo sperimento pure io 😀
    Ho una piccola curiosità da chiederti… le uova Fabergé le collezioni!?!?! sono stupende tutte le volte che si avvicina Pasqua e le vedo in bella mostra in gioielleria .. beh ci lascio gli occhi sulla vetrina!! 😀 oltre alle ditate :mrgreen:

  16. Dear friend thanks for the greeting, wishing you a wonderful day and
    new week and thanks for your lovely thoughts I send my
    thoughts to you with a big hug and kiss kiss from Herluf.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...