Sulla strada dei Nomadi

Gente come noi, serata musicale a favore dell’Africa.

L’iniziativa a scopo benefico si è tenuta il 14 aprile 2012 presso la sala congressi dell’ATC di Torino in Corso Dante 10.

L’incasso della serata sarà devoluto all’Associazione umanitaria Bambini nel deserto.

Durante la serata si è esibito il gruppo “Sensazioni”, gruppo cover dei Nomadi.

 

 FANTASTICI  !!!!!!

La band le SENSAZIONI, costituita verso la fine del 2007, proponendo i brani storici dei NOMADI di Augusto Daolio, si ripresenta anche quest’anno ai vecchi e nuovi fans.

Michelangelo Banchio (voce), con Pino Sardella(chitarre) e Raffaele Pintimalli(basso) con il gruppo SESTO SENSO si sono esibiti in più di 600 serate in Italia, realizzando due CD (con brani propri e cover NOMADI) e un live registrato in Bosnia in un memorabile tour nel ’98. Altri progetti che hanno visto coinvolti i tre musicisti: da ricordare nel 2003 la presenza al 40ennale della fondazione dei NOMADI a Riccione, nel 2004 alla piece teatrale “Salutami le Stelle” in sinergia con l’associazione Augusto per la Vita, e nel 2005 la partecipazione a San Remo Off.

Il gruppo Sensazioni, oggi, con l’inserimento del polistrumentista Lorenzo Malavenda (tastiere e fisarmonica) e di Claudio Meirone (batteria), ha inserito nel proprio repertorio alcuni brani storici del pop italiano ed estero; ma senza mai dimenticare i pezzi nomadisti, rivisitati sempre con gusto originale.

È uscito il CD doppio “SOLO E SEMPRE NOMADI” prodotto da Umberto Maggi (UMBI) storico bassista dei Nomadi dal 1971 al 1984 ed ora tra i maggiori Produttori Discografici Italiani, il disco è un tributo ai Nomadi delle maggiori Cover Band Italiane. FLAVIO COSTA Special Guest.

Hanno cantato e suonato per più di tre ore le più belle canzoni di sempre………

Il nuovo appuntamento con le “Sensazioni” sarà l’11 di maggio a Pinerolo.

E questa è una delle più belle canzoni che hanno inciso………..

 Lunga e diritta correva la strada, l’auto veloce correva
la dolce estate era già cominciata vicino lui sorrideva, vicino lui sorrideva…

Forte la mano teneva il volante, forte il motore cantava,
non lo sapevi che c’era la morte quel giorno che ti aspettava, quel giorno che ti aspettava…

Non lo sapevi che c’era la morte, quando si è giovani è strano
poter pensare che la nostra sorte venga e ci prenda per mano, venga e ci prenda per mano…

Non lo sapevi, ma cosa hai sentito quando la strada è impazzita,
quando la macchina è uscita di lato e sopra un’altra è finita, e sopra un’altra è finita…

Non lo sapevi, ma cosa hai pensato quando lo schianto ti ha uccisa,
quando anche il cielo di sopra è crollato, quando la vita è fuggita, quando la vita è fuggita…

Dopo il silenzio soltanto è regnato tra le lamiere contorte:
sull’autostrada cercavi la vita, ma ti ha incontrato la morte, ma ti ha incontrato la morte…

Vorrei sapere a che cosa è servito vivere, amare, soffrire,
spendere tutti i tuoi giorni passati se così presto hai dovuto partire, se presto hai dovuto partire…

Voglio però ricordarti com’eri, pensare che ancora vivi,
voglio pensare che ancora mi ascolti e che come allora sorridi e che come allora sorridi…

Annunci

20 thoughts on “Sulla strada dei Nomadi

  1. Buongiorno cara Luciana, pensa un pò quando sono venuto a vivere qui in Italia alla fine del mese di settembre nel 1994, eraano proprio gli Nomadi la prima musica che mi ha colpito il cuore. Mi sono comprato tanti cd di loro e mi sono con calma tradotto le loro canzoni.. e attraverso anche gli Nomadi ho conosciutto il mio caro marito Gianni.. ti abbraccio e ti auguro una serena settimana con amore Pif

  2. Che bello! Sembra che sia stata proprio una piacevole serata. Molti gruppi di apertura dei concerti di big sono veramente bravi ed hanno l’occasione di mostrare le loro capacità e farsi conoscere dall’intero pubblico. Bravi!

  3. Una bellissima iniziativa e poi i Nomadi mi piacciono davvero tanto, buon inizio settimana Luciana un abbraccio!

  4. Mi piacciono tanto i Nomadi ,mi ricordano la mia adolescenza!!
    Ho scritto un post in cui avrei bisogno del tuo consiglio dato che hai 2 gatti!!
    Un abbraccio,buona settimana.
    Liù

  5. Deve essere stata davvero una bellissima serata! Dei Nomadi amo praticamente tutto il repertorio, ma la mia preferita è sempre “Dio è morto”, nn mi stanco mai di ascoltarla.
    Anche qui da me oggi purtroppo è una giornata invernale…uff
    Buona settimana cara Luciana, ti abbraccio!

  6. Dear friend thanks for the greeting and picture, now we want because some heat here,
    it is cold yet but it will probably end as long as we hope
    Wishing you a good new week hugs and kisses to you from Herluf.

  7. E brava Luciana, agli appuntamenti belli tu non manchi mai!
    Poi è sempre bello questo tuo modo di condividere con noi simili esperienze.
    Pure a me i Nomadi son sempre piaciuti, anche se, lo confesso, dai titoli non credo di conoscere tutte quelle canzoni.
    Un abbraccio forte, buon proseguimento di settimana splendida donna!

  8. Grazie luciana per il lavoro fatto da te…bellissimo complimenti benvenuta nella nostra famiglia nomade ciaoo e a presto
    by pino

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...