Ieri a pranzo

Domenica mattina ai fornelli……

Tra le altre, vi propongo queste due ricette, secondo me molto sfiziose……

INSALATA WALDORF

L’insalata Waldorf fu ideata nel 1893 dal maitre d’hotel Oskar Tschirky che la creò appositamente per il famoso albergo Waldorf-Astoria di New York.
Il Waldorf-Astoria di cui parliamo è quello che era situato nella Fifht Avenue, mentre l’attuale Waldorf=Astoria si trova oggi al numero 301 di Park Avenue ed è datato 1931.
E’ forse l’insalata più famosa al mondo, una vera intuizione in fatto di abbinamenti di sapori, dove gli ingredienti principali sono mele, sedano rapa e maionese.

Nonostante esistano molte varianti alla ricetta, si dice che originariamente l’insalata Waldorf prevedesse l’uso, in parti uguali, di sedano rapa e mela, con la sola aggiunta di maionese. Soltanto in seguito venne arricchita con vari ingredienti fra i quali più comunemente gherigli di noce e foglie di lattuga.

Cosa serve:
2 (o più) coste di sedano, tenere, vicine al cuore
1 sedano rapa

1 mela verde acidula
4 noci


2 cucchiai di maionese

1 vasetto di yogurt intero
una punta di senape


1 limone

sale
 pepe
Come si fa:
Sbucciate il sedano rapa, lavatelo e tagliatelo a julienne; fatelo scottare per 2-3 minuti in acqua salata, quindi scolatelo per bene e tamponatelo con un canovaccio pulito.
Tagliate a tocchetti finissimi le coste di sedano.
Sbucciate la mela, levate il torsolo con l’apposito attrezzo e quindi tagliate anch’essa alla julienne; ponete la tagliata dentro ad una ciotola e spruzzatela con del succo di affinché non annerisca.
Tritate grossolanamente le noci.
Dentro ad una ciotola capiente, mischiate la maionese con 1 cucchiaio di succo di limone, 1 vasetto di yogurth e pepe bianco macinato.
Versate nella ciotola le mele e i due sedani, quindi mischiate delicatamente fino ad amalgamare bene il tutto; aggiungete in ultimo le noci tritate, mescolate ancora e quindi servite.
Io ho decorato con la parte verde le porro tagliata a cerchi finissimi.

GNOCCHI AL SEIRASS DEL FEN IN COPPA DI PARMIGIANO

 Cosa serve:

300 gr di seirass del fen

150 gr farina

2 tuorli

20 gr parmigiano reggiano grattugiato

4-5 rametti di timo

20 gr burro di malga

Sale, pepe

Parmigiano per le cialde.

Come si fa:

Passate il seirass al setaccio, aggiungete 100 gr di farina, una presa di sale, i tuorli e il parmigiano; mescolate fino ad ottenere un impasto compatto.

Formate piccole pagnottine e tiratele con le mani in modo da formare dei lunghi grissini. Tagliateli con tagli obliqui a piccoli tocchetti e allargateli sulla spianatoia infarinata.

Portate a ebollizione l’acqua salata, immergetevi gli gnocchetti e cuoceteli a leggera ebollizione, fino a quando vengono a galla; scolateli con la schiumarola.

Intanto, prendete una padella antiaderente del diametro di circa 10-12 cm. Scaldatela sul fuoco e quando è ben calda cospargete la superficie con uno strato uniforme di parmigiano. Aspettate che si sciolga e con una paletta staccatela dal fondo della padella e adagiatela su una ciotola capovolta per creare la forma di un cestino. Lasciatela raffreddare.

In alternativa alla padella potete usare il forno a microonde, basta distribuire il parmigiano all’interno di un cerchio e passarlo per circa un minuto alla massima potenza.

Fate sciogliere il burro in una larga padella antiaderente e saltatevi gli gnocchi per pochi minuti; profumate con foglioline di timo, cospargete con una bella macinata di pepe e servite nelle coppette di parmigiano.

Buon appetito !!!!

Annunci

20 thoughts on “Ieri a pranzo

  1. Gniam, gniam …. oh cara Luciana, da te mi viene sempre la fame… e proprio questa settimana faccio una dieta a base di brodo e verdura… ti abbraccio Pif

  2. Ciao Luciana, come al solito ci allieti la settimana con i tuoi pranzetti domenicali.
    L’insalata Waldorf, ho avuto il piacere di gustarla l’anno scorso in occasione di “Tutto Mele” che si tiene a Cavour, in provincia di Torino, presso una trattoria del luogo. L’ho trovata molto fine e piacevole.
    I gnocchi al Seirass del Fen devono essere deliziosi….
    Continua a ribadire che devi cominciare a pensare di aprire un piccolo localino, così tutti noi potremo venire ad assaggiare questi stupendi piatti…..
    Buona settimana ……… 😉 Ciao

  3. Io nemmeno leggo le ricette, perchè con gli occhi riesco fin troppo a cogliere la deliziosità unica dei tuoi piatti, che sai anche sempre ben presentare, direi con la maestria di un grande chef!
    Complimenti carissima Luciana, con tutto quello che sai fare, se vuoi, il mondo è tuo!
    Un abbraccione e buon proseguimento di settimana!

  4. Mi intrigano parecchio tutte e due le ricette, una tradizione culinaria dai sapori assolutamente nuovi e insoliti per me…da provare al più presto.
    Un solo dubbio: cos’è il Seirass del fen? Riuscirò a trovarlo dalle mie parti?? 🙂
    Bacissimi e complimenti sempre♥

  5. Buongiorno
    ti auguro che questa giornata inizi con armonia,
    prosegua con felicità e
    finisca con amore.
    buon giovedi
    (sempre invitanti e da provare le tue ricette
    sembrano ottime)

  6. Mi sa che stavolta “passo”…
    L’insalata americana con tutte quelle salse, specie la salsa di senape non riesco ad apprezzarla.
    Gli gnocchi saranno una vera delizia, ma posso evitare la preparazione e utilizzare quelli classici di patate e già pronti all’uso?? Uhmmm…mi sa di no.
    E’ che la ripresa lavorativa e quella di piena estate (stamattina 36 gradi a mezzogiorno: urrà!)grrrr… mi hanno stesa!

    Buon fine settimana
    un sorriso,
    Marirò
    🙂

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...