Merenda sinoira

prosciutto

Un sabato sera con amici. Non una vera cena, ma una merenda sinoira.

Per quelli che come me sono originari del Piemonte non hanno bisogno di molte spiegazioni.

Per gli altri proverò a spiegare cos’è una merenda sinoira.

Schermata 2013-05-27 alle 09.22.29

Quando ero bambina vedevo i miei zii, al ritorno dal lavoro in campagna, o dalla caccia, quando il sole iniziava a tramontare, che erano  soliti fermarsi per fare ancora “due parole” a casa dell’uno o dell’altro vicino.

Le donne di casa allora offrivano un boccone di quel che c’era già pronto accompagnato da un buon bicchiere di vino.

merendasinoira

“A vive ‘n campagna la sanità a i guadagna”

E allora nel cortile, o sotto le tòpie (pergolati d’uva), arrivavano formaggi, salumi,  la carn crua, le acciughe al verde, frittate o anche qualche carpione… pane casareccio e un pintone di dolcetto di quello buono…….

 DSC_0167

DSC_0175

DSC_0187 I “friciulin di patate”

Oggi la merenda sinoira è stata elaborata sino ad arrivare a soluzioni più ricche, tanto che rappresentano un evento conviviale organizzato in piena regola.

Io di solito la organizzo così: oltre a un tagliere di salumi misti e uno di formaggi con mieli e marmellate,

preparo torte salate di verdure,

DSC_0188 Frittata verde con Erba di San Pietro e menta

quiche, ma anche la semplice “sòma d’aj ” che è tipo bruschetta in bianco.

Poi un misto di carpioni.

DSC_0174

DSC_0173 Frisceu con crema di salmone

Una buona scelta di vini completa il tutto.

Sabato ho voluto aggiungere una specie di tatin alle cipolle rosse di tropea. Squisita.

DSC_0190

DSC_0197

Vi lascio al ricetta.

Cosa serve:

1/2 kg di cipolle rosse di Tropea

25 g. di burro

1 cucchiaio di zucchero di canna

rametti di timo fresco

1 cucchiaino di timo fresco tritato

1 cucchiaio di aceto di mele

sale e pepe q.b.

un rotolo di pasta briseè

 Come si fa:

Preriscaldate il forno a 170 gradi e preriscaldate anche una placca robusta.

Pelate le cipolle e tagliatele a fettine. Mettetele una teglia sul fuoco medio, appena sarà calda gettate il burro e lo zucchero, poi appena il burro friggerà gettatevi i rametti di timo, e poi le cipolle.

Salate e pepate, spolveratele con il timo tritato e spruzzatele con l’aceto di mele. Abbassate il fuoco e fate cuocere a fuoco bassissimo per circa 20 minuti.

Nel frattempo stendete la pasta.  Quando le cipolle saranno cotte, ricopritele con la pasta, spingendo i bordi all’interno della teglia medesima. Rimettetela in forno e cuocete altri 25/30 minuti.

Toglietela dal forno, lasciatela intiepidire, poi rovesciatela su un piatto da portata

DSC_0199

proverbio 6

Annunci

24 thoughts on “Merenda sinoira

  1. Oh Luciana, ma quante belle cose… sei una artista in cucina 😆 anche se io tante cose non mangio mi venuta nonostanta l’acqualina in bocca… gniamm gniamm… e cosa dice Biagio al rigurdo di questa bontà 😀 ??? Sei Bravissima ti abbraccio Pif

  2. Una cena davvero deliziosa. Tutte le “portate” erano davvero squisite.
    E’ bello riscoprire gli antichi sapori delle ricette semplici, ma al tempo stesso gustose, della tradizione piemontese! Grazie!

  3. Dear friend I have not been home and therefore
    failed to send greetings to you, since I have been on
    a little holiday and celebration, but at the same time I would say
    I’m away for a while and that is, I pause
    here on wordpress, but returns again so I wish you a
    good summer till we meet again many hugs from Herluf.

  4. Hm so lecker da möchte gleich mitessen so schön und so vielfältig wünsche dir einen guten Tag und hoffe es geht dir gut,eine schöne sonnige Woche für dich.Gruß und Freundschaft.Gislinde

  5. accidenti quante bontà… sanno certamente ben accompagnare il dialogo…
    Io faccio il maleducato …mi inviti? tanto ho lo smaterializzatore/materializzatore di Star Trek,
    i mille chilometri e più si fanno in un paio di secondi (intesi come tempo e non come piatto) ahahaha
    Ciao Buona giornata, con amicizia, Vito

  6. Bonjour LUCIA cela me donne faim ,bonne journée , bonne semaine
    J’aimerais écrire une chanson d’amitié
    Sur une mélodie douce et colorée
    Parfumée avec des gouttes de rosée
    Les paroles seront raffinées
    Sur un tempo léger et endiablé


    Pour venir adoucir ta journée
    Le refrain sera ensoleillé
    Sur de belles notes par moi imaginées
    Écrites avec sagesse sur mon clavier .
    Du fond de mon coeur je te l’écrirai
    Sur une partition dorée, je te l’offrirai
    Pour que mon passage reste gravé
    Sur cette page…(texte écrit par une amie)
    Bisous

    Bernard

  7. Ciao Lucy!!! Ma sai che mi sei mancata???!!! E che meraviglia queste delizie sulla tua tavola! Ora topononno stà meglio e spero di poter a questo punto, non perdermi più nessun articolo. Per ora ti mando un forte abbraccio e non so com’è da te ma ti mando anche un pò di sole visto che da noi ne riesco a vedere un briciolo… Baci!

  8. Bonjour , en ce premier dimanche de juin
    AHHHH!!!Ce matin fais de timide apparition
    Bon
    Je vais traverser le chemin
    Qui me mène à toi et je
    Déposerais devant ta porte
    Des tas de petits bisous
    Ils sont remplis de toute mon amitié
    Je te souhaite une bonne journée

    Gros bisous pour toi et belle journée en famille
    Bernard

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...